Indennizzo alle vittime di reati violenti: elemosina di Stato?

Le vittime di reati violenti potranno finalmente chiedere allo Stato un indennizzo se non otterranno il risarcimento dal colpevole. Si tratta però di pochi spiccioli riservati a chi ha un reddito bassissimo.

coins-1760898_640.jpg

Il governo ha finalmente approvato il decreto chiesto dall’Unione europea che riconosce alle vittime di reati violenti un indennizzo pagato dallo Stato [1]. La misura è deludente e inefficace e si presenta quasi come un’elemosina di Stato che rischia di insultare le vittime, piuttosto che risarcirle…

continua a leggere su laleggepertutti.it

 

Droga in internet: quali rischi per chi acquista

Acquistare droga su internet per uso esclusivamente personale non è reato, ma si tratta comunque di un acquisto rischioso che può comportare sgradevoli conseguenze legali per l’acquirente.

syringe-1884784_640Il mercato della droga su internet è in costante crescita, nonostante i ripetuti tentativi della polizia di contrastarlo. L’anonimato e l’acquisto di pochi grammi per usoesclusivamente personale non escludono tuttavia il rischio di controlli e sanzioni per gli acquirenti…

continua a leggere su laleggepertutti.it

 

Ristoranti: è obbligatorio indicare la provenienza degli ingredienti?

Ristoranti e pizzerie non hanno l’obbligo di indicare ai clienti la provenienza degli ingredienti usati negli alimenti da loro preparati, ma quando lo fanno volontariamente le indicazioni devono essere veritiere e non ingannevoli.

Ristoranti: è obbligatorio indicare la provenienza degli ingredienti?I clienti degli esercizi di ristorazione hanno il diritto di conoscere gli ingredienti utilizzati per la preparazione degli alimenti, ma i ristoratori non hanno nessun obbligo di informarli anche sulla provenienza, a meno che …

… continua a leggere su laleggepertutti.it

Cyberbullismo: cosa prevede (davvero) la nuova legge

La legge sul cyberbullismo introduce per la prima volta in Italia norme dedicate alla prevenzione e al contrasto del fenomeno che ha per protagonisti e vittime i minorenni, con il coinvolgimento diretto delle scuole.

Cyberbullismo: cosa prevede (davvero) la nuova leggeDa oggi i minorenni vittime di cyberbullismo e i loro genitori potranno contare su maggiori tutele grazie all’introduzione di norme che mirano a prevenire e contrastare più efficacemente i fenomeni di bullismo informatico

continua a leggere su laleggepertutti.it

Dichiarazione nutrizionale: si può omettere in alcuni cibi artigianali

Cambiano-le-etichette-alimenti-su-valori-nutrizionali-ingredienti-provenienza-370x230La dichiarazione nutrizionale di regola è obbligatoria nelle etichette di ogni alimento, ma è prevista un’eccezione per i prodotti artigianali commercializzati localmente direttamente dal produttore…

Continua a leggere su laleggepertutti.it

Iva, omesso versamento e frodi: la parola alla Corte Ue

tasse-370x230Per i reati in materia di Iva la Corte europea aveva imposto ai giudici italiani di non applicare la prescrizione. La Corte costituzionale non ci sta e ha fatto di nuovo ricorso alla Corte di Lussemburgo.

Omesso versamento e frodi in materia di Iva: sempre più confusione e incertezza sulla prescrizione per coloro che si trovano ad essere accusati di questi reati. Adesso si dovrà attendere una nuova pronuncia della Corte di Giustizia dell’Ue

continua a leggere l’articolo su laleggepertutti.it

Latte: pubblicato il decreto che obbliga ad indicare l’origine

latte-370x230È stato appena pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che ha reso obbligatorio per i produttori di latte e di molti latticini prodotti e venduti in Italia indicare nell’etichetta il paese di origine del latte, così da permettere ai consumatori di sapere con certezza se si tratta o meno di latte italiano

Leggi il resto dell’articolo su laleggepertutti.it

Fritti: il ristoratore può riutilizzare l’olio?

t-oil270L’olio per frittura può essere nocivo per la salute dell’uomo se riutilizzato troppe volte per friggere cibi. Per questo motivo i ristoratori devono rispettare precisi obblighi e limiti di legge in caso di riutilizzo degli oli per frittura e rischiano sanzioni severe, anche penali, in caso di violazione…

Leggi il resto dell’articolo su laleggepertutti.it 

Igiene degli alimenti: legale rappresentante non sempre responsabile

Nelle catene di supermercati o punti vendita di alimentari il responsabile per l’igiene degli alimenti è il gestore del singolo punto vendita e non il legale rappresentante della società se la violazione dipende dalla gestione del singolo negozio.

supermercatoLa responsabilità per la violazione delle norme sulla sicurezza e l’igiene degli alimenti commessa in un punto vendita di una catena di supermercati o negozi di alimentari è del responsabile del singolo negozio, anche in assenza di una specifica delega

continua a leggere l’articolo su laleggepertutti.it